Ortopedia del piede - Stella Maris

Ortopedia del piede

La chirurgia ortopedica della caviglia e del piede è dedicata al trattamento delle patologie riguardanti le estremità degli arti inferiori, e può affrontare condizioni di origine sia traumatica che congenita o degenerativa.
Anche nel caso delle patologie meno gravi, i disturbi a carico del piede possono generare una vasta gamma di manifestazioni dolorose e disturbi ad ampio spettro, come i disordini posturali generali, i quali possono a loro volta causare ulteriori problemi: per questo motivo è opportuno consultare un ortopedico in tutti i casi in cui si presentino cambiamenti nella forma e/o nella funzionalità di queste importanti estremità.
Prima di intervenire chirurgicamente, lo staff medico della Casa di Cura Stella Maris verifica che il paziente sia stato sottoposto all’iter di diagnosi completo, ovvero che abbia ricevuto una visita ortopedica e che abbia affrontato le indagini specifiche più adatte al caso (TAC, radiografia o ecografia).

Le patologie trattate
La visita ortopedica del piede permette di diagnosticare numerose problematiche.
L’Unità Operativa di chirurgia ortopedica della caviglia e del piede può intervenire a scopo terapeutico su disfunzioni da trauma e su patologie come il piede piatto, la fascite plantare, la spina calcaneare, l’alluce valgo, l’alluce rigido, la distorsione dell’articolazione dell’alluce, il neuroma di Morton, la deformità delle dita, il piede piatto o cavo, l’artrosi della caviglia, le patologie a carico della cartilagine, la deformazione delle dita en griffe (“a martello”) e la metatarsalgia.
Lo scopo primario della chirurgia ortopedica della caviglia e del piede è preservare il movimento delle articolazioni malate effettuando la rigenerazione di cartilagine e tendini (Chirurgia Rigenerativa) e curando eventuali deformità (come alluce valgo e retropiede) attraverso interventi di chirurgia mini-invasiva percutanea, una tecnica che consiste nel trattamento delle deformità scheletriche attraverso l’impiego di piccolissime frese (simili a quelle utilizzate in campo odontoiatrico, dai dentisti) che vengono utilizzate per sezionare e modellare i tessuti ossei coinvolti con precisione e sicurezza.
La tecnica viene definita “mini-invasiva” perché gli appositi strumenti possono essere inseriti nell’area da trattare attraverso piccoli fori, eliminando completamente la necessità dell’incisione cutanea e riducendo al minimo le complicanze post operatorie.
La missione dei nostri specialisti, infatti, non è soltanto risolvere chirurgicamente il problema presentato dal paziente: la nostra équipe si impegna anche ad assicurare il recupero atteso delle funzionalità nel minor tempo possibile, minimizzando le possibilità di recidiva.
Grazie al sistema integrato di ambulatorio e unità chirurgica, presso la Casa di Cura Stella Maris ogni paziente può essere sostenuto lungo l’intero percorso sanitario, dalla diagnosi alla risoluzione del problema, con un approccio all’insegna della personalizzazione.

dottori

Dott. Cenci Alessandro
Dott. Malatini Paolo
Dott. Pazzaglia Luca
Associazione gruppo Dott. Bianchi Andrea
Dott. Bianchi Andrea
Associazione gruppo Dott. Bianchi Andrea
Dott. Del Bianco Nicola
Associazione gruppo Dott. Bianchi Andrea
Dott. Fonzone Caccese Lorenzo

contatti

Contattaci

Emergenza Covid-19

La Casa di Cura Stella Maris ha attivato tutte le misure atte a garantire la sicurezza dei pazienti e degli operatori, nel rispetto delle normative previste per fronteggiare l’emergenza Covid-19.